Articoli

aggiornamento fer online

Tutti i Responsabili Tecnici delle ditte che svolgono attività di installazione e manutenzione straordinaria di impianti energetici alimentati da fonti rinnovabili (FER), entro la fine di quest’anno 2022 dovranno assolvere all’obbligo formativo

Tutti i responsabili tecnici che installano impianti a fonti energie rinnovabili FER, dovranno adempiere all’obbligo di formazione continua che è previsto dal D. Lgs 28/2011. Entro il Dicembre del 2022 tutti i responsabili tecnici che non hanno assolto all’obbligo formativo saranno momentaneamente sospesi dall’abilitazione ed all’installazione degli impianti FER.

Andiamo a vedere cosa dice nel dettaglio il DM del 22 Gennaio 2008 n. 37

L’art. 3 del DM 22 gennaio 2008 n. 37, dispone che il titolare o il legale rappresentante ovvero il responsabile tecnico, al fine dell’esercizio delle attività di cui all’art.1 del DM stesso, deve possedere i requisiti professionali di cui al successivo art. 4.

L’art. 15 invece individua i requisiti tecnico-professionali dei soggetti qualificati con riferimento all’articolo 4 lettere a), b), c) e d) del DM 22 gennaio 2008 n. 37.

L’unico caso in cui il Responsabile Tecnico debba seguire il corso base di 80 ore è quando abbia ottenuto tale requisito attraverso la lettera c), ossia abbia seguito un corso professionalizzante, previo un periodo di inserimento, di almeno quattro anni consecutivi, alle dirette dipendenze di una impresa del settore. Il periodo di inserimento per le attività di cui all’articolo 1, comma 2, lettera d) è di due anni.

Il responsabile tecnico che invece abbia ottenuto il suddetto titolo attraverso le lettere a), b), o d), dovrà seguire i corsi FER da 16 ore per la macro tipologia elettrica o macro tipologia termoidraulica.

Chiaramente, se si è Responsabile Tecnico di una ditta che svolge entrambe le attività si dovrà seguire il corso per entrambe le macro tipologie, dunque il corso aggiornamento FER di 24 ore, in quanto le prime 8 ore del corso costituiscono la parte comune sia per la macro tipologia elettrica che termoidraulica.

Cosa succede a chi non ha ottemperato all’obbligo formativo entro il 31/12/2022?

Chi non ha ancora provveduto a mettersi in regola, momentaneamente verrà sospeso dall’abilitazione all’installazione e alla manutenzione straordinaria degli impianti FER. Il tutto è facilmente risolvibile, seguendo il percorso formativo previsto, in base alla attività svolta.

Invitiamo quindi chi non lo abbia già fatto, a mettersi in regola ed evitare così spiacevoli conseguenze.

aggiornamento fer online

Il patentino FER è un attestato che abilita un operatore a installare ed eseguire la manutenzione degli impianti, alimentati a energia rinnovabile. Riguarda quindi tutti quei lavoratori che hanno a che fare con impianti termoidraulici, termoelettrici, pannelli fotovoltaici e molto altro.

Patentino FER: novità dal 2022

Dal gennaio 2022, questa certificazione rientrerà tra le visure camerali obbligatorie.

Per essere più precisi, le visure camerali sono documenti redatti dalla Camera di Commercio e raccolgono informazioni giuridiche ed economiche relative a un’impresa italiana. Inserendo la certificazione FER tra quelle obbligatorie, i clienti che vogliono installare impianti a energia rinnovabile potranno valutare la preparazione e l’affidabilità dell’azienda che si occupa di installazione e manutenzione.

Scadenza patentino FER e aggiornamento

Le misure da adottare circa l’ottenimento del patentino FER sono contenute nel Decreto 37 del 22 gennaio 2008. In particolare, se un tecnico ha ottenuto i requisiti prima del 3 agosto 2013, dovrà seguire un corso di aggiornamento della durata di 16 ore con cadenza triennale. La validità del patentino è quindi tre anni.

Al termine di ogni percorso formativo, il candidato riceve un attestato che certifica le competenze acquisite, il quale dovrà poi essere trasmesso alla Camera di Commercio per aggiornamenti circa l’impresa per cui lavora.

Per quanto riguarda le scadenze degli attestati FER, vigono delle regole ben precise.

Tutti i responsabili tecnici delle imprese che si occupano di installazione e manutenzione di impianti a energia rinnovabile, quindi Fotovoltaico, Solare Termico, Pompe di Calore, Biomasse, sono obbligati all’aggiornamento continuo ogni 3 anni, anche se hanno ottenuto il patentino FER prima del 4 agosto 2013.

La frequenza è obbligatoria per un totale di 16 ore (100% delle presenze). Vi è la possibilità di frequentare le lezioni online. Ciò è possibile ai sensi del punto 5 dell’Accordo Stato-Regioni del 22 dicembre 2016.

Argomenti corso aggiornamento patentino FER

Le lezioni di aggiornamento della certificazione FER si focalizzano sulle procedure più innovative e sulle diverse tipologie di impianto. Tra queste, sono inclusi impianti di tipo Fotovoltaico, Solare Termico, Pompe di Calore, Biomasse.

Le lezioni sono perlopiù teoriche, ma ai partecipanti potrebbe essere richiesto di sviluppare analisi di situazioni concrete attraverso la presentazione di casi pratici.

Grazie a questi corsi di aggiornamento, è possibile assolvere l’obbligo di aggiornamento triennale FER che abilita alla possibilità di rilasciare le dichiarazioni di conformità sugli impianti. A seguito dell’esame finale, verrà rilasciata la certificazione e il tecnico sarà abilitato a operare sugli impianti.

L’attestato è valido in tutta Italia, ai sensi del D. Lgs. 28/2011.

La certificazione FER è una garanzia di competenza e affidabilità. Può aiutare a migliorare i propri profitti, ad attirare più clienti e a garantire delle opere migliori sul territorio, per rendere il nostro pianeta un po’ più green.