Articoli

cabina elettrica mt bt

Quale formazione devono ricevere gli addetti alla manutenzione delle cabine elettriche?

Vi sono particolari categorie di lavoratori che, per il tipo di mansione che svolgono, sono considerate ad alto rischio e dunque vanno particolarmente tutelate.

Una forma di tutela è sicuramente un’adeguata formazione, che fa sì che un soggetto agisca in piena consapevolezza di pericoli e rischi presenti sul luogo di lavoro, non faccia azioni avventate e garantisca così l’incolumità sua e degli altri.

Rientra sicuramente in questa categoria a rischio, il lavoro degli addetti alla manutenzione delle cabine elettriche MT/BT o MT/MT.

I cosiddetti “lavori in tensione” sono regolati dalla norma UNI CEI 11-27, che prevede che per coloro che operano in tensione o in bassa tensione, l’obbligo di seguire il corso di formazione PES/PAV/PEI e successivamente il corso per Addetto alla manutenzione di cabine elettriche MT/MT e MT/BT.

Quest’ultimo, nello specifico, riguarderà:

  • Corretta esecuzione degli interventi di manutenzione;
  • Documentazione per gli interventi manutentivi;
  • Compilazione delle schede di manutenzione e rintracciabilità;
  • Dispositivi di protezione: tipologie e caratteristiche elettriche;
  • Esecuzione delle manovre elettriche per la messa fuori tensione e in sicurezza nelle Cabine Elettriche.

Il corso deve essere erogato in aula o, in alternativa, in videoconferenza, e ha una durata di 14 ore.

Far lavorare gli operatori in sicurezza, ancor di più in settori ad alto rischio, oltre a essere un obbligo normativo, deve anche rappresentare un obbligo morale per l’azienda stessa.